Il quarto giorno di Street Art Masullas è dedicato alla fine dei lavori. La giornata si conclude con i bambini, in giro per il paese a scoprire l’arte

Domani potranno dipingere con le loro stesse mani i muretti della scuola, dando un tocco personale al luogo in cui trascorrono diverse ore delle loro giornate. Intanto fanno il giro del paese e fanno domande agli artisti sul significato dei disegni che hanno realizzato sulle pareti del paese.

“Cosa ci fa una gallina in mezzo agli squali?”, è stata la prima domanda che hanno rivolto a Hitnes. Curiosi e interessati, non vedono l’ora che arrivi domani per sperimentare in prima persona e realizzare le opere con le loro mani.

Si sono seduti intorno a La Fille Bertha per farsi raccontare i dettagli del suo lavoro e l’hanno seguita fino di fronte alla palestra mentre spiegava i nomi delle attrezzature usate da Kiki Skipi per la sua opera.

Prosegue il giro che li porta a scoprire più da vicino “Golden Marmilla”, di Tellas, e i dettagli dell’opera di Andrea Casciu. I bambini si fanno trasportare dalla bellezza dei colori, dedicano commenti entusiasti all’opera che ritrae l’animale simbolo del paese e  prendono spunto per i disegni da realizzare domani nei pannelli che verranno esposti sabato al GeoMuseo Monte Arci.

L’appuntamento è per il 20 maggio all’ex Convento dei Cappuccini alle 18 da cui partirà un piccolo tour che guiderà i visitatori attraverso le opere. Al termine della passeggiata si tornerà nella sede del GeoMuseo per sorseggiare insieme un calice di vino della Cantina di Mogoro – Il Nuraghe degustando i prodotti di Masullas di fronte alla mostra allestita con le opere degli artisti e con i lavori realizzati dai bambini durante i laboratori.

Maggiori info sull’evento nella pagina Facebook Finissage Street Art Masullas.

Pin It on Pinterest

Share This