L’IDEA: UN PONTE PER L’ARTE

Modalità espressiva ancestrale, che si parli di pitture rupestri, primordiali sculture o dei più raffinati quadri, possiamo affermare con certezza che l’uomo ha sempre creato arte per circondarsene.

Già con le prime epressioni artistiche i luoghi non venivano scelti a caso: i nostri antenati dipingevano scene di caccia negli spazi nei quali vivevano, probabilmente per raccontare e condividere la propria esperienza. Col tempo i disegni si sono fatti più raffinati: le cupole ritraevano scene celestiali che ricongiungevano l’uomo a Dio mentre i lunghi corridoi di regali palazzi ben si prestavano ad accogliere marmoree rappresentazioni di forza. Non era sufficiente erigere chiese, piazze: da che mondo è mondo le città sono state “decorate”, diventando veri e propri tesori (architettonici e/o artistici) da ammirare gratuitamente.

L’arte costituisce un vero e proprio ponte verso l’educazione al bello e alla comunicazione e la scelta di un luogo diventa parte fondamentale del processo creativo e comunicativo. Così, un ponte situato all’ingresso del paese diventa emblema di un messaggio di cui la comunità vuol farsi portavoce.

I ponti nascono per superare limiti: un dirupo, un fiume o addirittura un mare, una nuova terra da raggiungere. I ponti mettono in comunicazione: avvicinarsi a una comunità, fare un insediamento. Con i palazzi l’uomo ha cercato di raggiungere il cielo, con i ponti ha unito ciò che la natura ha diviso.

Da queste riflessioni nasce l’idea di realizzare un’opera di Street di art sotto un ponte. Sarà l’occasione per inaugurare un progetto artistico che abbia importanti risvolti sul tessuto urbano non solo a livello di immagine ma che, di riflesso, dimostri sensibilità nei confronti di alcuni importanti temi sociali.

L’arte di strada è l’arte contemporanea che meglio si presta per farsi portavoce di questo messaggio. La grande capacità di questo mezzo espressivo, infatti, è quella di presentarsi come strumento di comunicazione ad elevato impatto. Che li si chiami murales, di cui la nostra isola è ricca,  oppure opere di street art, possiamo parlare a tutti gli effetti di un movimento artistico e come tale merita di essere considerato per il potenziale intrinseco di farsi diffusore di cultura.

Pin It on Pinterest

Share This